Blog

In moto per minorca: Lithica

In moto per minorca: Lithica

La nostra impresa MENORCA MOTOS RENT, noleggio scooter a Minorca, si congratula con Lithica e propone un piano nel blog “in moto per minorca: Lithica“.

Il progetto Lihica Pedreres di s’Hostal de Ciutadella è stato premiato con l’European Heritage Awards / Europa Nostra 2019 Awards, un prestigioso riconoscimento europeo. Ci sono stati 25 vincitori in totale per il loro lavoro in conservazione, ricerca, formazione, sensibilizzazione, patrimonio e istruzione.

Menorca Motos Rent non colega perdere l’occasione per congratularsi con i vincitori e per raccontarti le loro meraviglie. Arrivare a Lithica in scooter è molto facile, troveremo una deviazione segnalata allá rotonda di Ciutadella, molto vicino all’uscita della strada per Mahon. Abbiamo trovato alcune cave che hanno smesso di funzionare negli anni ’90 e che da allora Lithica ha cercato di preservare. Gli scavi profondi hanno creato un paesaggio artificiale di alto valore estetico da non perdere. Oltre allo spettacolo visivo, hanno una magnifica agenda culturale per trascorrere l’estate a Minorca.

Pedra Viva Menorca es è il festival estivo con spettacoli da luglio a settembre di musica intima, musica giovane, teatro, danza contemporanea, circo e altre arti dello spettacolo. Possiamo anche goderci il percorso dei labirinti, un tour guidato offerto la seconda domenica del mese per un prezzo di 8 euro e di 5 euro per gli over 65, guidato da Anna Bagur.

Possiamo godere degli spazi come il circuito botanico, la serie di giardini per preservare la flora nativa di Minorca e con uno scopo educativo e divulgativo. Il giardino medievale o il giardino segreto, la nostalgia del paradiso perduto o il labirinto circolare di piante che si trova nel cuore della vecchia cava.

Non possiamo perderci il labirinto minerale che è la stella di Lithica e che è stato creato per commemorare il suo 20 ° anniversario. Questo labirinto è stato progettato da Laetitia Lara (Parigi, 1957) con la collaborazione di Nuria Román (Madrid, 1966) e Basile Ribas (Suïssa, 1988).

MenorcaMotoRent ringrazia il progetto Lithica che rende Menorca un posto molto più interessante. Grazie!!!

In moto a noleggio per la strada di Fornells

Muoversi per Minorca con una moto a noleggio è una delle migliori maniere di conoscere l’isola. Oggi ti proponiamo una rotta per scoprire parte della zona nord di questa area delle baleari.

L’isola di Minorca ha solamente circa 700km2 di superficie con una longitudine di circa 50km ed una larghezza di circa 20km nei suoi punti più distanti. Le due città più importanti per popolazione e servizi sono Ciutadella all’ovest e Mahón all’est.

Questa isola è connessa per una strada principale che l’attraversa per il centro, quasi tutti i destini turistici sono accessibili da questa via centrale, ma c’è una seconda strada che parte da Mahón verso Fornells dalla quale potrai arrivare ai punti di interesse che oggi ti raccomandiamo.

Una volta che prendi la strada da Mahón, il primo destino che troverai di quelli che ti commentiamo oggi è il Parco Naturale di S’Albufera des Grau. Un parco naturale dove si uniscono mare e terra con una laguna, una spiaggia, dune, ed una preziosa e gradevole passeggiata tra fauna e flora protetta in circa cinque mila ettari che comprende questa zona.

La Albufera contiene acqua dolce e salata, il bosco di pini, querce e sabinas autoctoni; quando ti inoltri nella vegetazione starai incontrando tartarughe mediterrane ed uccelli di tutti tipi e colori. La spiaggia semicircolare è attaccata al parco naturale e contiene un piccolo bosco. Di fronte al mare si trova l’isolotto d’en Colom che protegge questo bagno asciuga piatto e tranquillo e poco profondo per i bagnanti.

L’accesso alla spiaggia che coincide con l’entrata alla laguna, ha due zone con parcheggio dove potrai lasciare praticamente la moto al lato della spiaggia.

Nella stessa strada per Fornells, passata l’entrata alla laguna, troverai a destra una deviazione verso il Faro di Favaritx, uno dei piú belli che proteggono la costa dall’isola.
Benché la sua entrata e la distanza con il parco di Es Grau ti depistino, fa sempre parte della stessa riserva naturale. La vista del faro, la propria torre, e l’intorno pittoresco, formano un paesaggio quasi artificiale.

Potrai parcheggiare la moto molto vicino al tuo destino e, perfino, darti un bagno in un paio di calette di acque limpide e fondale di pietre.

Quando starai per arrivare in moto e vedrai quasi i 50m di alto di questo faro che data di 1922, ti accorgerai che alla tua destra si apre un cammino per accedere alla preziosa Cala Presili, una spiaggia alla quale arriverai tra una piccola e gradevole passeggiata ed una discesa alle acque cristalline di questa sabbiosa e tranquilla spiaggia.

Una volta di nuovo nella moto a noleggio, e continuando per la stessa strada arriverai alla baia di Fornells, popolazione famosa tra le altre cose per il sua Caldereta di aragosta. Presieduto per una torretta del secolo XIX, Fornells ha una baia dove si trova uno dei porti naturali più belli delle Baleari. Benché la baia non abbia un vera cala o una spiaggia propria, troverai vari angoli dove goderti un buon bagno. Avvicinati ad una delle sue molte imprese di attività acquatiche per sperimentare una passeggiata in kayak, immergerti, o navigare in alcuna escursione in barca. La moto in questo caso la potrai lasciare parcheggiata davanti alla porta delle stesse imprese in questo porticciolo nel quale si trovano anche i migliori ristoranti dell’isola.

Muoviti a goderne i vantaggi della tua moto a noleggio a Minorca.

L’inverno a Minorca

L’inverno è arrivato e se credi che affittare una moto a Minorca ha senso sólo in piena estate, continua a leggere quí: ti spieghiamo perché ti sbagli….

Benché il calendario sia uguale per tutti in questa parte del pianeta, il clima invernale non è lo stesso in tutte le zone, questo è qualcosa che sappiamo bene quí a Minorca dove questo inverno lo stiamo vivendo come una soleggiata primavera.
Uno dei vantaggi di vivere a Minorca è il suo gradevole clima, il tempo nel mediterraneo normalmente non tocca gli estremi, né il caldo è asfissiante né il freddo paralizzante.

Questo converte le Isole Baleari e la stessa Minorca in destini turistici da visitare in qualsiasi periodo dell’anno.
E per quelli che conoscono questo paradiso,quest’ isola si puó vitare anche in bassa stagione.

Senza eccessi di turismo, con le sue strade libere, parcheggi disponibili, ma soprattutto la sua stessa natura, con le sue famose calette, ed un clima accogliente e soleggiato.

Minorca in queste date é una delizia per tutti.

Quelli che la visitano non smettono mai di sorprendersi come questa Riserva della Biosfera permette loro in pieno inverno di visitare i suoi boschi, percorrere le sue strade e passeggiare per le sue spiagge, e semplicemente sedersi e riposare nelle calette.

Nessuna di queste attività si gode meglio che in motocicletta. In un territorio come è quello dell’isola di Minorca, con le sue spiagge e calette naturali, non c’è miglior maniera di muoversi che in moto. Questo il turista attuale lo sá molto bene,
noleggiare una moto a Minorca si stá trasformando nella soluzione preferita per muoversi sull’isola! Noleggiare una moto a Minorca permette di accedere alle sue calette e i suoi cammini alle quali un’automobile non avrá accesso , questo è ancora più importante in stagione alta quando si desiderano visitare le spiagge più famose dell’isola, come è il caso di Macarella e Macarelleta, e la saturazione dei parcheggi più vicini a questi luoghi.

Il noleggio di una moto permette un viaggio con maggiore contatto con la natura, la.quale nel caso di Minorca significa il piacere del 80% dell’attrattiva di questo posto;sará uguale la stagione dell’anno, Minorca è verde ed azzurra, Minorca è Mediterraneo e vegetazione, Minorca è 100% paesaggio.

Noleggiare una motocicletta proporziona la libertà di sperimentare il paesaggio da dentro, senza la limitazione, e la sensazione, di andare rinchiusi in una scatola di metallo.

Una moto a noleggio ti permetterà di fare tutte le fermate que desideri con una facilitá che altro veicolo non ti darebbe
Un’ altra delle ragioni per il quale il noleggiare motociclette sta diventando il metodo di scelta favorito del turista moderno,é il minor impatto ecologico che una motocicletta genera nel medioambiente di questa isola riserva mondiale della natura.

La scelta è chiara,e queste sono le varie ragioni perché Menorca Motos Rent a optato per il noleggio di scooter rispetto ad altri veicoli.

La nostra flotta giovane si amplia questo anno per dare maggior servizio, i nostri extra aumentano per migliorare le esperienze dei nostri clienti basandosi sui suggerimenti che ci hanno fatto nella stagione anteriore, e le nostre condizioni di noleggio si sono semplificate, e l’isola ancora più ci aiuta con questo clima incomparabile.

In moto per la Minorca Geologica

La Minorca Geologica

Le caratteristiche geologice singolari di Minorca Geologica hanno un interesse sufficientemente importante per fomentare la sua conoscenza e la sua protezione. Contemporaneamente, la promozione e divulgazione degli elementi geologici possono costituire un’importante risorsa verso la sostenibilitá e lo sviluppo locale.

La geologia corrisponde ad uno dei tesori che nasconde il mezzo naturale di Minorca. L’isola conta su un eccezionale patrimonio geologico, caratterizzato specialmente per un’ampia varietà di elementi geologici che emergono per la vistosità e spettacolarità delle sue forme. Il paesaggio del nord dell’isola, (Regió di Tramuntana), è completamente differente a quello del sud (Regió di Migjorn) come conseguenza delle sue differenti caratteristiche geologice.

Per diffondere ed avvicinare i valori geologici dell’isola a visitatori e locali, il Consell Insular di Minorca sta lavorando in un progetto che ha come principale obiettivo contribuire alla conoscenza degli elementi geologici tra la società, curando specialmente la sua conservazione. Uno dei principali passi di questo progetto consistè nella creazione del Centro di Geologia di Menorca ubicato nel paese di Ferreries che è stato rimodellato con l’obiettivo durante il 2017 di migliorare la sua immagine moderna ed innovatriceDurante questo anno, si è creato l’audiovisiva Menorca Geología dei colori e si è incominciato a lavorare nell’edizione di guide geologice urbane. Tutto ciò si è incorniciato nella celebrazione nell’isola durante il mese di giugno della XII Riunione Nazionale della Commissione di Patrimonio Geologico della Società Geologica della Spagna, il principale foro di diffusione di questa materia in Spagna.

A Minorca si sono realizzati vari inventari di Posti di Interesse Geologico, ma con una considerabile mancanza di consenso. Nel 2016, l’Agenzia Minorca Riserva di Biosfera mise in moto un progetto che contò sulla collaborazione e partecipazione di numerosi esperti di diverse istituzioni ed entità baleari che hanno condotto all’elaborazione dell’Inventario di posti di interesse geologico della Riserva di Biosfera di Minorca mediante il consenso degli attori implicati. Questo inventario lo formano 35 località che costituiscono posti di gran rilevanza per interpretare e riconoscere la preziosa geologia insulare. Affittiamo una moto e li percorriamo?

Albufera des Grau

La Albufera des Grau corrisponde ad una laguna allungata situata su terreni impermeabili del Paleozoico e separata del mare per un sistema di dune. Il settore orientale del bacino si situa su terreni permeabili che fanno parte di un acquifera con rocce del Giurassice.

Alcalfar – s’Algar

L’area costiera che include la zona di S’Algar-Alcalfar corrisponde ad un importante giacimento fosilífero molto deteriorato per l’espogliazione. Contemporaneamente, rappresenta un interessante esempio per la conoscenza e studio delle unità media e superiore del Miocene menorquín.

Bajolí – Pont d’en Gil

Dal Cap di Minorca fino alle antiche installazioni militari situate in una collina, si localizza un taglio che mostra il contatto tra lo zoccolo Giurassico ed il Miocene. Cala Cigonya è limitata nel suo fianco meridionale per la Punta del Pont d’en Gil dove sottolinea un arco naturale in calcarenitas del Miocene formato per le fratture che colpiscono queste rocce.

Barranc d’Algendar

El Barranc d’Algendar rappresenta uno dei punti più caratteristici e singolari di Minorca. Nasce nella Regione di Tramuntana, è costituito per profondi cannoni fluviali, con pareti quasi verticali tagliate nel marés del Miocene e dislivelli vicini al centinaio di metri. Nelle sue scogliere bisogna considerare la presenza di importanti cavità come sono la Cova d’en Curt, la Cova di ses Abelles o la Cova Murata

Barranc de Trebalúger

El Barranc di Trebalúger ha la sua origine nei rilievi della regione di Tramuntana. È costituito per profondi cannoni fluviali, con pareti quasi verticali che tagliano le rocce calcaree della regione di Migjorn. Come quello di Algendar presenta una portata tutto l’anno, per il fatto di alimentarsi, oltre a per le acque pluviali, per varie fonti che sorgono all’interno dei burroni.

Binidalí

Il principale interesse geologico del paesaggio di Binidalí si deve ad una gran ed insolita concentrazione di fossili di noduli di alghe, rodólitos, e piccoli frammenti derivati della sua distruzione Biniguardó Spettacolari forme risultante dell’erosione eolica in arenarie massicce rosse del Triásico inferiore, con stratificazioni incrociate ben conservate e forme di erosione in nido di ape e “taffoni” specialmente nei pendii affrontati al nord.

Binimel·là y Pregonda

Questa zona rappresenta uno dei posti di maggiore complessità ed interesse geologico di Minorca. Questa area è costituita per materiali del Paleozoico, con una gran variabilità di rocce, che sono stati sedimentate in varie occasioni. Si localizzano anche rocce del Pérmico che cavalcano agli anteriori, con un spettacolare affioramento in Cala Morts, così come dune del Cuaternario con spettacolari laminature incrociate.

Cala Blanca – cap d’Artrutx

Il tratto di scogliere situate tra Cala Blanca ed il Cap d’Artrutx corrisponde ad un buon esempio per l’osservazione ed il riconoscimento dell’unità superiore del Miocene di Minorca. Cala en Blanes – Sa Farola Il tratto di costa compreso tra Cala en Blanes ed il porto di Ciutadella si caratterizza per l’affioramento, con gran dettaglio e qualità, delle rocce calcaree dell’unità superiore del Miocene superiore.

Cala en Turqueta – Cala Galdana

Lo sviluppo di cale in posti dove sboccano torrenti è un tratto caratteristico della costa meridionale di Minorca. Le sue forme dipendono da vari fattori come sono la geometria dell’alveo, il numero di torrenti che sboccano nel punto o l’intensità dei processi erosivi che modellano la cala.

Cala Morell

Gli spettacolari conglomerati del Miocene di Cala Morell fu trasportato per torrenti di poca longitudine e gran pendenza in momenti di forti temporali. Anche questo posto di interesse emerge perché permette di visualizzare il contatto tra le due regioni geologice in cui si divide l’isola, Tramuntana e Migjorn.

Cala Sant Esteve

Nelle scogliere di Cala Sant Esteve possono riconoscersi concrezioni calcaree che benché siano molto abituali nelle rocce del Miocene in Minorca, sono specialmente interessanti e spettacolari quelle che occupano la località di interesse.

Canutells – Cala en Porter

Da Canutells ad Cala Llucalari si identifica una potente duna affettata per un’intenso sfruttamento antrópica che permette di osservare le sue caratteristiche e contemporaneamente accelera la sua erosione. È specialmente spettacolare l’affioramento del Racó des Suros dove si abilitò una scala (riceve anche il nome di Racó di s’Escaleta) per il suo accesso.

Cap de Cavalleria

Il Cap di Cavalleria, situato nell’estremo nord di Minorca, è costituito per calcareo dolomíticas del Giurassico che danno posto ad imponenti scogliere, sui quali si depositano dune del Cuaternario. Tra la Punta da’ Barnís e Cala Torta si trovano alcuni degli esempi più interessanti per lo studio delle rocce del Giurassico menorquín.

Cap de Favàritx

Corrisponde ad un’area singolare per la qualità degli affioramenti. L’origine di queste rocce è associata a valanghe di correnti cariche di sedimenti che arrivavano fino al fondo del mare e si depositavano dando luogo a strati di conglomerati, arenose e lloselles. In Faváritx in queste ultime rocce si localizzano molto frequentemente piante fossili.

Cap des Redoble y Macar de sa Llosa

I terreni del Macar di sa Llosa si riferiscono con una fossa tettonica, cioè, una depressione limitata per mancanze, riempita per conglomerati e brecce dolomíticas e calcaree dell’Oligocene superiore -Miocene inferiore. Nel Cap des Redoble, al nord della fossa, localizziamo uno dei pochi affioramenti del Cretácico in Minorca. Carretera Me-16 Strutture della deformazione alpina che colpiscono affioramenti del Devónico, Carbonifero, Pérmico e Triásico, nel tratto della Me-16 compreso tra l’incrocio di questa strada con quello verso Biniguarda ed il contatto tra il Carbonifero ed il Triásico, vicino al lloc di Ses Fonts Redones di Baix.

Cueva C2

de Punta Nati Giacimento più importante di Myotragus Balearicus della Pleistoceno superiore di tutti quelli che si conoscono in Minorca, di dove furono esumati1.762 ossa che corrisponderebbero ad un minimo di 44 individui.

Cueva de s’Aigo de Son Boter

La maggioranza di grotte di Minorca presentano percorsi sotterranei inferiore al chilometro, invece, la grotta di Son Boter o fonte di sa Vall, rappresenta una notevole eccezione, poiché raggiunge i sei chilometri di sviluppo orizzontale, essendo la grotta esplorata più estesa di Minorca.

Cuevas de cala Blanca

Insieme di grotte, di s’Aigo, Na Megaré, da’ Màrmol, di sa Tauleta e da’ Caramells, ubicate nei paraggi di Paralleta nell’urbanizzazione di Cala Blanca . Presentano potenti piani estalagmíticos e belle forme che riempiono le cavità, oltre ad accumulazioni di argille rosse che hanno riempito alcuni condotti di dissoluzione e ricoperta parte del pavimento di alcuni zone. Attualmente stanno essendo studiate per sviluppare un progetto per aprirli al pubblico.

El Pilar y Algaiarens

Nel tratto costiero compreso tra Cala del Pilar ed Algairens si trova uno dei migliori esempi per l’osservazione delle rocce rosse del Permotriásico menorquín. Contemporaneamente, in cala Carbó si localizza uno dei migliori punti per l’osservazione della transizione tra il Paleozoico ed il Mesozoico. Anche questa zona rappresenta un punto interessante per capire diversi aspetti geologici come sono la dinamica di costa (macars) le mineralizzazioni di rame (miniera di Alfurinet) o le rocce vulcaniche intrusive, diga dell’Anticrist e di Punta Roja.

El Toro

La montagna del Toro rappresenta il punto più importante ed utile per la lettura geologica del paesaggio menorquín. Contemporaneamente, permette anche il riconoscimento della serie triásica menorquina. Anche il suo interesse ricade nella presenza di alcune cave abbandonate che sfruttavano alcuni calcari conosciuti come pietra del Toro e che sono abbondanti in fossili di Daonella (vongole).

Es Murtar – Sa Mesquida

Nella cala di Es Murtar si trova una roccia costituita per gran massa di bucato fangoso superiore ai 10 m di potenza, formata per grandi blocchi di turbiditas fino a 20 cm di diametro di quarzo e vari tipi di rocce. Nella Cala di Sa Mesquida sta sottolineare il dorso del Pa Gros, costituito fondamentalmente per livelli di conglomerati ed arenarie grosse con assenza di matrice, separati tra sé per superfici erosive e con presenza di strutture interne e di carico.

Fornells

Bioturbación figurativo di Nereites sp molto bene conservata in scarpate di arenose e lloselles del Devónico. Illa d’en Colom L’interesse mineralogico e minatore di Minorca è scarso. Tuttavia, vari indizi di tentativi di sfruttamenti minerari ripartiti specialmente per la zona di Tramuntana esistono. Uno si localizza nell’illa d’en Colom, dove si trovano mineralizzazioni di rame, ferro e zinco.

Pedrera de Santa Ponça

Situata nel barranco des Rellotge, corrisponde ad una cava inattiva di canti di un 3.000 m2 di superficie che si incominciò a sfruttare a metà del secolo XIX fino a principi degli anni70. In 1999 la commissione di patrimonio storico di Minorca iniziò come l’espediente di dichiarazione di Bene di Interesse Culturale di Santa Ponça monumento che arrivò nell’anno 2000.

Pedreres de s’Hostal

Sono una delle cave dove può osservarsi con maggiore chiarezza l’evoluzione delle tecniche degli scalpellini. Presenta da una parte un paesaggio risultato dell’estrazione meccanica, di grandi dimensioni e cubo geometria, e, per le altre, antiche cave di estrazione manuale, così come di sotterranee. Nelle pareti delle cave si identificano abbondanti resti fossili, specialmente equinoideos, bioturbación e strutture relazionate con espeleotemas.

Peña del Indio

Corrisponde ad un monolito di arenoso del Triásico con alcune forme erosive molto caratteristiche che ricordano il profilo di un indio americano e che sono conseguenza dell’usura provocata per il vento di Tramuntana sulla roccia.

Port d’Addaia – Capell de Ferro

Il porto di Addaia corrisponde ad una stretta baia che si è scavato prevalentemente nel contatto tra i materiali giurassici e la serie infrayacente del Permotrías. I materiali paleozoici affiorano nella punta di Mongofra, dove sottolinea una spettacolare piega sdraiata nella zona dels Armaris. Nella parte occidentale della baia sottolinea la gran abbondanza di affioramenti di masse di travertini che fanno pensare all’esistenza di fonti, in un clima più piovoso dell’attuale, ed oggi scomparso. Molto vicine alle saline sta sottolineare gli affioramenti del Capell di Ferro: arenarie massicce con una magnifica stratificazione incrociata a gran scala e forme di erosione in “nido di ape.”

Port de Maó y la Mola

Il porto di Maó presenta due coste geológicamente differenti costituite per rocce del Paleozoico al nord e del Miocene al sud. Derivano anche da interesse le isole del porto che si caratterizzano per il contenuto fosilífero e perché mostrano interessanti corti della serie geologica. Nella penisola della Mola può osservarsi il contatto tra i materiali del Paleozoico e del Miocene. Nella parte più alta della penisola possono riconoscersi dune del Quaternarie con resti fossili.

S’Arenal d’en Castell

Questa Cala concentra rocce calcaree e dolomías del Triásico intensamente ripiegato, e con noduli di selce e resti fossili, tra le quali emergono alcune vongole chiamato Daonella. Frequentemente queste rocce mostrano un aspetto abbastanza curioso dovuto all’azione di organismi che rimuovevano la roccia quando era un sedimento (bioturbación).

Tirant – Macar Gran

Tra le cale di Tirant e del Macar Gran si trovano i sedimenti più antichi delle Isole le Baleari, fortemente piegature e fratturati, e probabilmente associati all’orogenesi Herciniana. La presenza di fossili di graptolites in lloselles permisero datare queste rocce come di finali dei Silúrico-principi del Devónico. Tramo costero Tirant – Fornells Dune della Pleistoceno superiore che costituiscono la totalità di questa costa formando piccole scogliere e piattaforme rocciose di larghezza variabile e tagliati per numerosi corsi fluviali.

SCARICA QUI L’INVENTARIO DI POSTI DI INTERESSE GEOLOGICO DELLA RISERVA DELLA BIOSFERA DI MINORCA

Lo perdi? MenorcaMotosRent

Inoltre il centro di Geologia di Minorca ci ha preparato una mappa con differenti itinerari per esplorare, affitta una moto e percorrili!

MAPPA DI ITINERARI

Noleggio scooter a MenorcaMotosRent

Noleggio scooter a Minorca

Consegnamo la tua moto in qualsiasi zona di Minorca.

Ora facilitiamo il noleggio del tuo scooter a Minorca. Seleziona la zona che vuoi nella nostra applicazione e ti riceveremo nel tuo hotel, aeroporto o porto con la scooter che hai selezionato per il noleggio durante le tue vacanze.

Offriamo differenti opzioni per facilitarti il noleggio di scooter a Minorca:

  • Noleggio scooter a Ciutadella. Se scegli porto il costo del trasporto della moto è gratuito. L’opzione zona Ciutadella vuole dire che la consegnamo all’indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o email. Il costo del trasporto è di 15 €.
  • Noleggio scooter a Mahón. Ti offriamo tre opzioni, Aeroporto di Mahón, Porto di Mahón o zona Mahón. Il trasporto ad Aeroporto o Porto sono gratuiti, se scegli zona Mahón onsegneremo lo scooter da te noleggiato all’indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o email. Il costo del trasporto è di 15 €.
  • Noleggio scooter ad Alaior. Può scegliere Ufficio Alaior, la nostra sede, il cui costo sarebbe gratuito o zona Alaior dove consegneremo lo scooter all’indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o email con un costo di 15 €. Noleggio scooter a Es Mercadall. Se scegli la zona Es Mercadall consegneremo il tuo scooter al indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o email. Il costo del trasporto è di 15 €.
  • Noleggio scooter a Fornells. Se scegli zona Fornells consegneremo lo scooter all’indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o email. Il costo del trasporto è di 15 €.
  • Noleggio scooter a Ferreries. Se scegli zona Ferreries consegneremo lo scooter all’indirizzo indicatoci precedentemente per telefono o mail. Il costo del trasporto é di 15€.

Noleggio scooter a Minorca direttamente al tuo hotel o appartamento.

Puoi leggere come per esempio alcune delle nostre entrate del Blog per preparare il tuo viaggio a Minorca in scooter: Piani economici, Noleggio scooter a Minorca: Vantaggi, Il camí di cavalls in scooter, Ie migliori spiagge di Minorca o Minorca in 4 giorni a bordo del tuo scooter. Godi delle tue ferie e dimenticati del traffico.

Godi delle tue ferie e dimenticati del traffico.

Noleggio scooter a Minorca: raccomandazioni!

Noleggio scooter a Minorca: raccomandazioni!

Minorca è una piccola isola che tende a collassare da giugno ad ottobre intensificando il traffico di automobili, per questo motivo vi raccomandiamo MenorcaMotosRent per noleggiare uno scooter a Minorca. Se ti piace la libertà conducendo e stare all’aperto, noleggiare uno scooter è senza dubbio la tua opzione più raccomandabile. Nonostante, dovresti tenere in conto alcuni punti basilari.

  • Noleggia uno scooter Minorca: Evita sorprese e domanda i prezzi! Normalmente è miglio noleggiare direttamente attraverso la pagina web, perché sono prezzi chiusi, e si vanno aggiornando man mano che scegli le tue opzioni. Nonostante, a volte puoi chiudere un prezzo col proprietario telefonando o andando direttamente al punto noleggio situato ad Alaior . Assicurati che il prezzo che chiudi nella web sia il definitivo, tiene in conto che per lo scooter è obbligatorio un’assicurazione basilare ed un casco, accertati che quello che hai noleggiato contempla queste opzioni e non troverai sorprese al momento del ritiro dello scooter.
  • Noleggio scooter a Minorca:Attenzione con le ore di ritiro e devoluzione dello scooter! Nella maggioranza delle imprese di noleggio scooter registrano il noleggio dello scooter in frazioni di 24 ore, questo vuole dire che quello che contano è i giorni di affitto e non le ore. Come nel hotel, devi restituire la motocicletta prima delle 10 della mattina o dell’ora che specifichi all’impresa, se ritardi, o devi affittarla per piú ore, dovrai prenotarla per un giornoin piú evitando sancionó. Il ritiro del veicolo bisognerà farlo anche a partire dall’ora che si specifichi, normalmente coincide con l’ora di devoluzione.
  • Noleggio di scooter a Minorca: Visiona lo scooter al momento della consegna! È importante che comprovi che tutto funziona correttamente, prova ad accendere e spegnere il motore, rivedi qualunque difetto che abbia con lo staff! Alcune imprese possono farti pagare nel momento della devoluzione un difetto che avesse già il veicolo. È pertanto imprescindibile che prestare attenzione affinché non ti succeda.
  • Noleggio di scooter a Minorca: Assicurazione base o assicurazione casco? L’assicurazione obbligatoria non copre i difetti che possano causarsi per incidente.Quando restituisci la motocicletta, la compagnia comprova che non ci sia nessun difetto e che tutto sia tale e qiale a quando firmaste nel contratto. Se tutto è
    corretto, non dovrai pagare niente. Se ci fosse qualche problema, la compagnia ti tratterá la parte corrispondente dell’importo della franchigia. Se vuoi avere una vacanza in pieno relax, raccomandiamo l’assicurazione casco e via tutte le preoccupazioni!
  • Noleggio di scooter a Minorca: Punto di consegna e devoluzione dello scooter! Se vai allo stabilimento a prendere il tuo scooter, normalmente é gratuito, ma se devono consegnare lo scooter in qualche posto in concreto, hotel, appartamento o spiaggia, la cosa abituale è che ci sia un costo per spostamento. In MenorcaMotosRent ti portiamo la motocicletta di forma gratuita in aeroporto o porto, invece se scegli hotel o appartamento il costo per tragitto è di 15 €.

Dallo staff di MenorcaMotosRent ti auguriamo una felice e rilassate vacanza su due ruote!

Noleggio moto: Giro a Menorca

Menorca è un paradiso per noleggio moto: buona temperatura, paesaggi unici, piú di ciento
calette dove poter fare snorkeling assaggi e strade secondarie da non perdersi.

Percorrere Minorca è sempre un piacere, tuttavia farlo con la libertà che dà il noleggio di moto mentre godi degli odori del mediterraneo, è un’esperienza insuperabile.

Lo staff di MenorcaMotosRent ti propone un giro dell’isola in uno del suoi moto, attenzione:

Noleggio moto: Giro a Menorca

1- Noleggio moto: Da Mahón a Cala en Porter:

Partiamo da Mahon arrivando a Cala Rafalet. Prendiamo la Me-8 e percorriamo 11 chilometri fino ad arrivare ad una preciosa e piccolissima Cala circondata di scogliere. Possiamo fare snorkel e fare una passeggiata per i paraggi.

Di lì ci dirigiamo a Punta Prima percorrendo la Me-8 e prendendo la strada per Punta Prima, è un tragitto di circa 6 chilometri, c’è una passeggiata marittima con gran varietà di ristoranti per mangiare risotti a molto buon prezzo.

Continuiamo la rotta per la costa fino a Binibeca Vell, villaggio di pescatori, continuiamo fino alle piccole spiagge di sabbia di Binisafua e Binidali, ed andiamo fino a Cala en Porter continuando per la strada di Binidali in direzione Sant Clement e prendendo la Me-12 andando verso ovest.

Cala en Porter è una spiaggia familiare con tutti i servizi e tra i locali troviamo la Cova de’n Xoroi, discoteca con viste spettacolari con un’entrata di 10 euro per persona.

2- Noleggio moto: Da Cala en Porter a Cala Galdana

Ritorniamo per la Me-12 percorrendo la strada che unisce Cala en Porter con Alaior. Da Alaior abbiamo circa 15 chilometri per arrivare da Santo Tomás prendendo la Me-1, la Me-16 e Ia Me-18.

Dalla spiaggia di Santo Tomás possiamo fare a piedi un’escursione fino alla spiaggia di Binigaus per il Camí di Cavalls che va per la costa e se c’azzardiamo possiamo continuare per il burrone di Binigaus verso l’interno per vedere la Cova da’ Coloms, l’ultima è un’escursione di 2 ore andata e ritorno.

Da Santo Tomás torniamo a prendere lo scooter per ritornare sulla Me-18 fino ad È Migjorn Gran, prendiamo la Me-20 fino a Ferriere. Ferriere è un piccolo paese circondato di montagne di gran tradizione artigianali e prestigiose firme di calzatura di design. Da Ferriere prendiamo la Me-22 fino a Cala Galdana collegata con le vicine : Mitjana, Macarella e Macarelleta. Alle calette ci si arriva con escursioni tra mezz’ora ed un’ora camminando.

3-Noleggio moto: Da Cala Galdana a Ciutadella

Da Cala Galdana prendiamo la Me-22 fino a Ferriere e continuiamo per la Me-1 in direzione Ciutadella. Arrivando da Ciutadella, prendiamo la terza uscita della rotonda in direzione Ronda Sur/RC -2. Nella seguente rotonda prendiamo la quarta uscita in direzione Camí Rafal Nou/Camí Vell ed arriviamo alle cave di marés di Líthica.

Fare una fermata in Líthica merita la pena. Líthica è un’associazione culturale senza scopo di lucro fondata nel 1994 per la scultrice ed architetto Laetitia Lara con gli obiettivi generali di preservare, riabilitare e mettere in valore le cave di marés di Minorca. Siamo all’entrata di Ciutadella, dove possiamo passeggiare, per negozi, ristoranti e dormire. Famosa per il suo centro storico e le sue strade medievali. Anche per la popolare festa di Sant Joan.

4- Noleggio moto: Da Ciutadella a Cala Pilar

Da Ciutadella andiamo al solitario Faro di Punta Nati, per la CF-5 sta a circa 5 chilometri, strada di una sola corsia e spettacolari viste. Torniamo a Ciutadella per prendere la strada Camí de Cala Morrel per arrivare Cala da cui il nome. Ritorniamo per la stessa strada 2 chilometri e prendiamo il camí d’Algairens durante 4,5 chilometri. Il valle d’Algaiarens fa parte di una delle Aree Naturali di Speciale Interesse che possiamo trovarci nell’isola.

5- Noleggio moto: Da Cala Pilar alle saline di Mongofre

Da Cala Pilar ritorniamo per il Camí d’Alfurí fino alla Me-1 fino ad Es Mercadal. Es Mercadal è il centro geografico dell’isola, la sua fondazione risale all’epoca della riconquista ed il suo nucleo urbano si concentra attorno alla Chiesa di Sant Martí e dell’antico mulino oggigiorno riconvertito in un ristorante.

Da lì prendiamo la Me-13 per salire sul monte Toro, punto più alto di Minorca con 358 metri, da lì può scorgersi tutto il contorno dell’isola e, perfino se il giorno è favorevole, può riuscire a vedere Maiorca.

Da Es Mercadal possiamo prendere differenti rotte per preziose strade strette per Cala Pregonda per il Camí di Montpalau, a Cavallería per il camí di Tramuntana e la strada Camides Far o Binimel.lá per il camí di Tramuntana e camí Binime.lá.

Terminiamo la rotta nelle saline di Mongofre per la Me-7, Cf-1 e camí di Addaia a 25 chilometri da Es Mercadal. Le saline di Addaia si trovano dentro i limiti del parco naturale di S’Albufera Des Grau e sono la migliore zona per l’osservazione di uccelli e specie legate ad ambienti salini.

6- Noleggio moto: Di Mongofre a Mahón

Una volta in Mongofre ci sarà facile percorrere il parco naturale di S’Albufera Des Grau per la strada di Faváritx prendendo corsie secondarie fino al faro di Faváritx, cala Tartaruga o Bassa di Morella.

Ritorniamo per la Cf-1 e la Me-7 direzione Mahón e visitiamo Sa Mesquida prendendo l’uscita fino alla Me-3 e strada Sa Mesquida. Preziosa spiaggia e non tanto turistica di acque cristalline ed ambiente naturale.

Da Sa Mesquida prendiamo la Me-3 in direzione della Fortaleza de la Mola visita imprescindibile. Oltre alla Fortaleza troveremo alcune calette rocciose completamente vuote, buona opzione per fare un bagno. Dalla Mola ci sono solo 11 chilometri per ritornare a Mahón per la Me-3 e finire la nostra rotta in scooter.

In Moto per Minorca: Piani economici

Portiamo cinque piani economici per per godere di Minorca in moto, benché ci sia chi dice che Minorca è “riserva” del portafoglio, ci sono molte attività che puoi realizzare gratis o a molto basso costo:

1 – visita le spiagge del nord di sabbia rossiccia.

Minorca è molto di più che acque turchesi del sud. Non dubitare di percorrere le spiagge selvagge ed accede alle spiagge più remote conducendo una delle nostre moto in affitto. Raccomandiamo Cala Pregonda, posto ideale per fare snorkel, Cala Tartaruga, un arenile di circa 200 metri con acque tranquille e poco profonde e Cala Morell, poco visitata, circondata per un meraviglioso paesaggio ed un ambiente tranquillo e silenzioso.

2 – pratica qualche sport acquatico.

Non è necessario affittare un veliero per godere del mediterraneo in tutta la sua essenza, ci sono altre molte opzioni economiche per godere delle tue ferie. Raccomandiamo l’affitto di un kayak da 26 euro al giorno in molti punti dell’isola, affittare un’imbarcazione senza titolo per ore in Fornells da 90 euro per mezza giornata.

3 – in moto per i fari di Minorca.

Minorca ha 7 fari ripartiti per tutta l’isola. Vedere il tramonto da uno di essi è una delle migliori esperienze da fare in Minorca. Puoi fare un percorso letterario del 7 fari scritto da Ferran Ramón-Cortes.

4 – godere del tramonto di sole.

Affittando una moto ti assicuri il tramonto ideale senza preoccuparti di dove tu stia alloggiando. Punta Nati è probabilmente il posto più gettonato da vedere il tramonto a Minorca. Scorgere il tramonto del sole mentre la luna si affaccia all’est è, semplicemente, puro spettacolo.

A Minorca ci sono 128 era calette e spiagge, scoprile con una delle nostro moto.

5 – Visita il Monte Toro.

Hai una vista panoramica di tutta Minorca e, in giorni sereni, può vedersi la vicina isola di Maiorca. Tanto solo ha 358 metri di altezza, quello che c’indica il pianterreno rilievo dell’isola.

Nuovi scooter a noleggio a Minorca

Ampliamo la nostra flotta di scooter e motocicli a noleggio per questa estate ed evitiamo ingorghi sulle spiagge di Minorca. Questa settimana abbiamo incorporato il nuovo Piaggio Thiphoon 125cc, uno scooter che recupera l’essenza del mitico scooter degli anni 90. Piaggio rivisita il suo numero 1 con alcuni cambiamenti estetici come la parte anteriore, dove sono incorporati due fari invece di uno . E rendendolo più ecologico, adattando questo scooter classico alle esigenze più attuali.

Dimenticati degli ingorghi e noleggia il tuo scooter con MenorcaMotosRent !!!

Noleggiare una moto a Minorca

Molta gente si chiede se é meglio affittare una moto o una macchina a Minorca.
MenorcaMotosRent ti risolve alcuni dubbi.

Se vieni a Minorca in coppia o da solo, la moto oltre ad essere un veicolo piú economico, ti permette di arrivare alle spiagge con difficile accesso, ti risparmia il traffico e ti permetterá di parcheggiare facilmente nelle spiagge piú affollate in pieno Agosto.

Minorca ha un infinitá di strade secondarie, che potrai percorrere in moto senza preoccuparti del traffico ed arrivare nelle spiagge piú frequentate e parcheggiare in quelle piú famose come Son Saura, Macarella e Cala en Turqueta.

Ci sono molte imprese di noleggio moto tanto come di macchine a Minorca,
noi raccomandiamo sempre di affidarsi a imprese locali e non ad imprese multinazionali, cosí da favorire l’economia dell’isola.

Noleggia il tuo scooter per sólo 15€ con Menorca Motos Rent

Fino al 15 maggio le nostre moto saranno in offerta con Menorca Motos Rent.

Noleggia il tuo scooter per sólo 15€! Ricorda che lavoriamo in tutti i punti dell’isola: Mahón, Aeroporto,Ciutadella, Fornells, Es Mercadal, Es Castell, Sant Lluís.
Vi consegneremo gli scooters in qualsiasi spaiggia o caletta di Minorca!

Ponte di Maggio in scooter per Minorca

Ponte di Maggio in scooter per Minorca

Primo giorno:
Arriviamo all’aeroporto in mattinata e lo stuff di Menorca Motos Rent ci ha consegnato lo scooter. Possiamo dare a loro i nostri bagagli da portare in hotel o se abbiamo solo con uno zaino lo porteremo noi.

Una volta risolto il trasporto, andiamo a Mahón.
Ci dirigiamo in piazza de España,centro nevralgico della capitale e parcheggiamo la moto in vía Costa Ses Voltas,dá lí si puó vedere il porto,visitare il Mercato del Pesce,prendere un caffè in uno dei bar situati nel porticato del Mercato del Caustre con vista sul mare.

Passeggiando verso la piazza della constituzione per visitare la chiesa della Santa María e il municipio, proseguiamo attraverso il centro storico e terminiamo con una lunga passeggiata attraverso le banchine del porto.Una volta lí possiamo contrattare escursioni in barca.

Da Mahón città in direzione Fornell ci dirigiamo in moto verso il parco naturale della S’Albufera des Grau.Giriando a destra verso Es Grau un piccolo paesino che ha conservato l’antica aria marinera di una volta,dove possiamo fermarvi a mangiare in uno dei suoi stabilimenti,riposare nella bella e incantevole spaiggia vicino al paesino . Da quí sará possibile vedere l’isola de Colon il cui territorio fa parte dello stesso parco della S’ Albufera des Grau.

Ci dirigiamo verso il faro de Favatrix e ci facciamo un primo bagno a Cala Tortuga. Spiaggia vergine lunga circa 200 metri di longitudine di acque cristalline. Per accedere a questa spaiggia dovrai parcheggiare la moto nel punto di accesso indicato e da questo punto percorrere circa 1900 metri lungo il Camí de Cavalls. La presenza del faro all’orizzonte le dá un fascino speciale.

Nel pomeriggio possiamo dirigerci ad Es Castell,la impronta piu visibile é quella del dominio inglese e visitare Fort Marlborough che ci permetterá di conoscere la storia militare di Minorca,Cales Fonts é la zona portuale turística di Es Castell la migliore per scegliere uno dei ristoranti típici Minorchini,né troverai scavati nella roccia,con terrazze all’aperto e con tavoli con vista isola del Llazaret.
Dormiamo ad Es Castell

Secondo giorno:

Biniparratx, Menorca

Biniparratx, Menorca

Ci alziamo presto prendiamo la moto per visitare uno tra i piu importanti siti Talayotici per la conservazione della sua grande Taula,Il villaggio preistorico Talatí de Dalt é situato a sólo 4 km da Mahón sulla strada principale che porta a Ciutadella. In direzione Sant Lluís troveremo un altro importante sito preistorico il cui nome é Trepucó a sóli 2 km da Mahón.

É ora di fare un altro bagno in una delle spiagge con acque turchesi. Nel sud-est dell’isola a pochi km da Mahón ci sono molte spiagge per fare una bella nuotata come Es Canutells,Binidalí,Biniparratx o Binibequer.

Nella zona ci sono alcuni ristoranti che valgono la pena come El Txoko  a Binisaffuller
Se continuiamo il nostro viaggio lungo la costa verso Ovest possiamo approffitare del pomeriggio per vedere Son Bou la spaiggia piú grande di Minorca dove potrete praticare Sport acquatici e Sant Tomás per finire con un bel bagno a Binigaus spaiggia di nudista.
Per finire la giornata andando a mangiare ad Es Mercadal con un pó di fortuna troveremo il mercatino artigianale e un atmósfera ideale per passare una magnífica notte.

Dorniamo ad Es Mercadall

Terzo giorno:

Potremmo anche godere di concerti e spettacoli a Lithica

Canteras a Líthica

Ci alziamo presto prepariamo cibo acqua per raggiungere le baie piú gettonate di tutta Minorca. Aprezzeremo la moto perché in macchina non troveremo parcheggio. Nonostante la folla vale la pena visitarle e immergersi nelle loro acque per fare snorkeling Stiamo parlando di Cala Mitjana e Mitjaneta molto vicine da Cala Galdana.

Continueremo la nostra giornata verso Ovest per arrivare a Macarella e Macarelleta, EsTalaier, Son Saura. Per raggiungere quest’ultima dovremmo o continuare per il Camí de Cavalls portando con noi una bottiglia d’acqua o tornare a prendere la moto.

Per concludere la giornata ceneremo a Ciutadella e approffiteremo per visitare la cattedrale in piazza del Borne,la piazza Explanada e il Porto. Con un pizzico di fortuna saremo testimoni della Rissacca un fenomeno naturale che caratterizza il Porto, consiste nell’oscillare sú e giú del mare fino a trasbordare.

Potremmo anche godere di concerti e spettacoli a Lithica sono alcune cave di Mares situate a breve distanza da Ciutadella con viste impressionanti.

Dormiamo a ciutadella

Quarto giorno:

Per concludere il nostro viaggio possiamo vedere il tramonto alla Cova d'en Xoroi

Cova d’en Xoroi

Andiamo verso nord!!!Se ci sono piaciuti i villaggi Talayoici abbiamo da visitare un altra manifestazione culturale nelle vicinanze, la mecropoli di Cala Morell sono grotte spettacolari scavate nell’isola.Furono utilizate come cimitero dal periodo pre-talayoico fino al secolo 2° d.c…

Se vogliamo combinare la nostra visita con un bel tuffo allora meglio andare a La Vall una bella baia a breve distanza da Cala Morell.
La sabía della spiaggia di Cala Morell é quasi inesistente ne vale la pena solo per il suo paesaggio.

Avanzando in moto verso Est lungo la costa raggiungeremo Cala Pregonda di cui quello che la differenzia tra le calete del sud e la sua sabía rossa e il panorama che la circonda sembra qualcosa di desolante come la superficie di Marte, l’acqua per un maggior contrasto é totalmente cristallina!

Per mangiare possiamo avvicinarci a Fornells il posto migliore dove degustare il piatto típico “La Caldereta de Langosta” come nessun altro cucina sull’isola .Nel porto ci sono diverse compagnia di noleggio barche che non richiedono nessuna certificazione(patente di guida) e un ottima opzione per un bel bagno.
Nel pomeriggio possiamo visitare il faro di Cavallería e fare un’altra nuotata in una delle insenature vicino al faro.

Per concludere il nostro viaggio possiamo vedere il tramonto alla Cova d’en Xoroi.La grotta ha diverse terrazze e punti di vista a diverse altezze.

Attualmente é un bar musicale di giorno e una discoteca di notte. La Cova d’en Xoroi si trova a Cala en Porter.Dalla strada principale da Mahón troverai indicazioni per Cala en Porter e un’altra da Alaior che unisce Alaior e Cala en Porter quest’ultima strada é l’opzione migliore se arrivi da Ciutadella.

Il giorno successivo dormiamo a Mahon per andare all’aeroporto dove i ragazzi di Menorca Motos Rent riprenderanno lo scooter.

Perche viaggiare a Minorca durante la Pasqua?

1.Non cé massificazione quindi è il momento ideale dell’anno per visitare le spaiggie più nascoste a cui è possibile accedere in moto e sentire il silenzio della sua natura selvaggia.

2.Non c’ è caldo, quindi puoi camminare per ore attraverso il camí de cavalls e goderti il ​​paesaggio interiore dell’isola.

3.È molto più economico. Gli hotel aprono con prezzi ragionevoli, così come le case vacanze.

4.Le persone sono più gentili. I ristoranti e i negozi iniziano la stagione dopo il meritato riposo della stagione precedente. Le persone sono molto più simpatiche in questo periodo dell’anno perché sono fresche e con voglia di ricevere ai turisti.

5.È un buon momento per fare turismo gastronomico. Tra tutti i piatti,c’é anche la caldereta di aragosta si distingue per la sua popolarità, anche se è possibile degustare anche altro pesce nativo sull’isola per prezzi più modesti. Il formaggio è un altro dei prodotti più tipici. Dal 1985 ha una denominazione d’origine,formaggio Mahón-Menorca, ed è protetto da un consiglio di regolamentazione. C’è anche una grande varietà di salsicce, tra le quali la sobrassada, fatta con carne di maiale condita con sale, paprika e pepe nero, si distingue per la sua tradizione.

6.Cenare in posti incantevoli senza avere obbligo di prenotare,o bere un cocktail dopo aver trascorso l’intera giornata d’escursione in moto, non ha prezzo.

Il Camí de cavalls in moto

Il Camí de cavalls o il sentiero dei Cavalli risale al XVIII secolo quando le truppe britanniche costruirono torri di avvistamento intorno a Minorca, per comunicare che queste torri avevano creato il percorso che circondava l’intera isola.
(altro…)

Le migliori spiaggie di minorca

In alta stagione le migliori spiagge di Minorca sono spesso sovraffollate, perdendo il fascino di essere sole in loro. E nel peggiore dei casi chiudono l’accesso o il parcheggio all’ingresso quando viene raggiunto il numero massimo di visitatori. Per questo motivo è molto meglio noleggiare una moto che un’auto a Minorca. Tranquillizzati perché non dovrai sopportare ingorghi o negativi quando raggiungi la tua spiaggia preferita. Non dovrai alzarti presto perché troverai il parcheggio in qualsiasi momento.
(altro…)

Minorca: Prepara il tuo viaggio

Minorca è una delle isole meno affollate e una delle destinazioni più economiche delle Isole Baleari. Si caratterizza per essere la destinazione perfetta per rilassarsi, scoprire il suo patrimonio culturale e respirare tutta l’essenza mediterranea ad un buon prezzo. Con il noleggio di una moto in Menorcamotosrent avrai il privilegio di poterlo viaggiare in totale libertà, dall’inizio alla fine, senza perdere nessuno dei posti migliori da visitare a Minorca.
(altro…)

L’isola dei cinque fari

L’isola dei cinque fari è il titolo del libro di comunicazione di Ferran Ramón-Cortes, ma è anche uno dei percorsi magici per viaggiare in moto che Minorca nasconde. Il protagonista deve osservare i cinque fari e scoprire un messaggio unico e irripetibile. Vuoi accompagnare Ferran nel suo viaggio?
(altro…)