Le migliori spiaggie di minorca

In alta stagione le migliori spiagge di Minorca sono spesso sovraffollate, perdendo il fascino di essere sole in loro. E nel peggiore dei casi chiudono l’accesso o il parcheggio all’ingresso quando viene raggiunto il numero massimo di visitatori. Per questo motivo è molto meglio noleggiare una moto che un’auto a Minorca. Tranquillizzati perché non dovrai sopportare ingorghi o negativi quando raggiungi la tua spiaggia preferita. Non dovrai alzarti presto perché troverai il parcheggio in qualsiasi momento.

Non dimenticare di portare scarpe comode perché dal parcheggio alle spiagge dovrai camminare tra i 20 ei 30 minuti. Non dimenticare di portare acqua e cibo, nelle baie di Minorca ci sono bazar o negozi nelle vicinanze.

Nel nord troverete spiagge più selvagge e rocciose, sferzate dal vento e meno frequentate. Non tutte le baie di Minorca sono turchesi, ci sono anche quelle rosse come Cala Pregonda. A ovest del faro di Cavallería si accede a questa spiaggia dal parcheggio di una strada sterrata, si cerca di raggiungere la fine per risparmiare un po ‘di camminata. È una delle migliori baie per lo snorkeling, non dimenticare di portare la maschera da sub nel bagagliaio del tuo scooter.

Anche a nord, ma vicino al faro di Favàritx, c’è Cala Tortuga. Spiaggia vergine di 200 metri di lunghezza e acque cristalline. Per accedere a questa spiaggia dovrai parcheggiare la moto nel punto di accesso indicato, come Son Camamil-la, e da questo punto percorrere circa 1900 metri lungo il Camí de Cavalls.

Avvicinandosi a Ciutadella troviamo le spiagge vergini di Algairens con sabbia bianca e fine. Se il vento soffia da sud, l’acqua sarà molto calma.

Le spiagge del sud sono caratterizzate da sabbia bianca e finissima il perché in alta stagione tendono ad essere più affollate. Acque cristalline con fondo turchese e cornice perfetta per lo snorkeling, Cala Mitjana e Mitjaneta. Dieci minuti a piedi dal parcheggio attraverso una bella foresta frondosa.

Nelle vicinanze, anche a sud e un po ‘a ovest, troviamo Cala Turqueta, il suo nome non è casuale, le sue acque blu e la sua sabbia fine fanno del nome un riflesso della realtà nascosta in questa baia. Nascosto tra i pini, devi camminare per 10 minuti dal parcheggio. In sella a una moto non ci saranno problemi di parcheggio.

Macarella e Macarelleta sono le calette dove andare ad ancorare. Molte barche trascorrono la notte per le sue acque calme e per lo snorkeling. Queste sono alcune delle spiagge più fotografate e più apprezzate di tutta Menorca.

Finalmente Binissafuller, non lontano da Mahón, frequentato da residenti e con un pittoresco molo. Non è una spiaggia per fare snorkeling ma per godersi una fantastica nuotata e mangiare una buona pizza nel “Baia” in un noto ristorante italiano nel porto e non ci saranno problemi di parcheggio.